sabato 12 gennaio 2008

le rendez-vous de la table habillée

La sala da musica era poco illuminata, come è consueto in un ambiente vittoriano.
La massa tondeggiante di Gwendaline era rimasta al centro della table habillée mentre Jason venne fatto accomoare.
lady Cophetua disse:
"Mister Spengler, sappiamo che la sua azienda, La Venkman, Stantz & Spengler è in gravi difficoltà, tanto che lei si è ridotto a fare il cameriere nella saletta da tè al piano terra di Fortnum & Mason, a Piccadilly".
"Milady, si trattava di un travestimento..."
"Non faccia a me queste stupide puntualizzazioni. La mia era una battuta. So benissimo che lei era lì in qualità di agente del SISBO, e volevo dire proprio questo: che lei, per mantenere la leadership nel mercato del bario, si è venduto alle persone sbagliate".
"E secondo voi, Madame, questi figuri incappucciati sarebbero le persone giuste?"
"Lei deve fidarsi di noi, non ha scelta".
"E perche mai dovrei, Madame?"
"Perchè tra pochi giorni noi alloggeremo nella stanza dei bottoni del palazzo del Parlamento di Shitland, e come lei sa, Shitland è potenzialmente la più grande riserva di bario dell'emisfero boreale.
Se lei giura fedeltà al nostro progetto, avrà mille anni di leadership incontrastata, praticamente un regime di eterno monopolio".
"E se invece decidessi di non fidarmi?"
"In tal caso Punjab si occuperà di lei, avendo cura di gettare il suo cadavere nel Tamigi dopo averlo privato delle falangi e delle arcate dentali". Punjab emerse dall'ombra minacccioso, a torso nudo ma coni il consueto turbante turchino. Tra le sue mani scintillava un kriss affilatissimo con il manico incastonato di corniole e sodaliti.
"La vostra richiesta mi sembra assai convincente, Madame" disse Jason senza esitazioni
"Sapevo di trovare in voi un uomo di mondo, mister Spengler. Giurate voi dunque fedeltà al casato degli Hinshelwood e a questo comitato?"
Fu portata una Bibbia.
"Giuro" disse Jason
"Caliamo pure le maschere, signori..."
Le figure impaludate aprirono i loro mantelli facendo scattare le spille a forma di merda. Lady Cophetua fece gli onori di casa:
"Mister Spengler, vi presento mia sorella, Lady Alethea Larrins Hinshelwood, la culomante Madame Shalikhan, il Dottor Jirolam Salajdarian, il... ehm... signor... Mirko Capecelatro, un amico italiano, il signor, o -se preferisce -la signora Santanico Pandemonium".
Poi additando la massa carnosa al centro della tavola:
"Conosce già Miss Gwendaline Hichens, suppongo..."
"Enchanté" disse Jason tendendo inutilmente la mano.

"Ma adesso cosa dovrei fare?" chiese Jason
"Per ora dovete semplicemente riprendere la vostra relazione con Miss Fuller, della quale sappiamo che siete stato fidanzato".
"Kate? Ma ora vive a Shitland"
"Sappiamo tutto, mister Spengler. Abbiamo un agente segreto, a Shitland. Si tratta di Lola Hari, la pronipote della mia amica Mata, buonanima. E' questo il suo contatto".

2 commenti:

Derek Contro Tutti ha detto...

Non puoi. Giuro, non puoi.
Ho avuto quasi un attacco ischemico.

Lanza ha detto...

People should read this.